fbpx

Nella propria casa è possibile applicare tecnologie per migliorare la qualità di vita della famiglia e degli impianti, risparmiando sia in termini economici che ecologici.

Non tutta l’acqua, infatti, è uguale. A determinarne le differenze è la sua “durezza”, cioè il contenuto di:

·      Ioni di calcio

·      Magnesio

·      Metalli pesanti

La Ditta Ag Energy di Reggio Emilia che, da anni, lavora con passione nell’ambito dei sistemi e delle soluzioni per il trattamento e la purificazione dell’acqua, consiglia l’uso dell’addolcitore, per uso domestico, poiché riduce i costi di gestione e aiuta l’ambiente. La sua tipologia di costruzione consente di ottenere un forte risparmio idrico e di sale in fase di rigenerazione dell’addolcitore stesso.

I vantaggi sono molteplici scegliendo un addolcitore di ultima generazione, aumenta la vita degli elettrodomestici (lavatrice, lavastoviglie, vaporella, e tutto ciò che utilizza l’acqua per funzionare). Il consumo di sale è ridotto del cinquanta per cento e quello dell’acqua di lavaggio del trenta per cento. Non solo, la produzione di acqua addolcita è incrementata del quindici per cento. Le resine monodisperse sono certificate ad uso alimentare, per dieci anni, con elevata resistenza al cloro, ovverosia un processo di scambio ionico, grazie al quale gli ioni calcio e magnesio, responsabili della formazione del calcare, vengono sostituiti con ioni sodio generando acquedolcimeno incrostanti.

Dal punto di vista ecologico, le parti riciclabili sono incrementate del cinquanta per cento nei confronti dei sistemi precedenti.

In sintesi, questo addolcitore offre più protezione, perché evita i depositi di calcare, previene i danni alle tubature, e salvaguarda gli elettrodomestici.

Pensando all’intera famiglia, in termini di comfort, l’acqua addolcita dona maggior benessere alla pelle e mantiene la morbidezza dei capelli, dopo i consueti lavaggi.

Il risparmio è notevole, se si considera anche la riduzione del consumo di detersivi, ancora oggi spesso inquinanti.

Tutti i componenti sono atossici e realizzati con materiali idonei al contatto con acqua ad uso potabile. Gli addolcitori sono apparecchiature per il trattamento di acque potabili conformi al Decreto del Ministero della Salute n°25/2012 e conformi alla direttiva CE.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: